Criptodominio: La Blockchain Oltre le Criptomonete

Tutti noi (ovvero quasi tutti noi) conosciamo la blockchain come ledger che fa “girare” algoritmicamente il mondo delle criptomonete. Ma quali altri usi possono essere agganciati a tale tecnologia? La finanza decentralizzata a sfondo ethereum (DeFi) è l’esempio più lampante di una vera e propria macchina virtuale in grado di funzionare attraverso un carburante tokenizzato in forma di macchina virtuale.

Un’applicazione tra le più interessanti è quella oggi fornita da Unstoppable Domains, vale a dire un servizio che offre un dominio che gira in un vostro comune wallet ethereum in forma di smart contract. In sostanza si tratta di un vero e proprio dominio, nel quale potete tranquillamente immettere un sito o un blog (così come far funzionare un servizio di posta elettronica) che però non esiste nella comune rete internet, ma appunto in un vostro personale e dunque incensurabile (da qui il nome unstoppable) portafoglio ERC-20.

Un dominio di questo genere costa circa 20 dollari per l’estensione ZIL e 40 dollari per quella CRYPTO, largamente più gettonata per le ragioni che vedremo. A latere, dettaglio piuttosto interessante, questi domini vengono pagati una sola volta e, a meno che non vogliate rivenderli a terzi, cosa possibile, sono disponibili per sempre!

IMPORTANTE: Per “leggere” un sito “zil” o “crypto” serve un semplicissimo plugin che potete tranquillamente immettere in Chrome (e tutti i browser chromium-based, come Vivaldi e Brave) oppure in Firefox. Attraverso questa semplice aggiunta il vostro browser potrà leggere tranquillamente questi siti.

Accanto al plugin vi consiglio caldamente di installare anche Metamask, ossia un plugin presente anche in questo caso sia in Chrome che in Firefox per gestire direttamente dal browser un wallet ethereum. La cosa potrebbe essere fatta anche attraverso una procedura tipo “wallet connect” (con QR code e smartphone), ma francamente mi sembra molto meno comoda. Con Metamask avete tutto a disposizione da desktop.

Se avete fatto tutto questo siete pronti per vedere, per esempio, il mio blog filippoalbertin.crypto e magari anche per farvene uno vostro. In questo caso, ecco il mio referral code da utilizzare per iscriversi: a voi non costa nulla in più, e a me danno un obolo per sostenere le mie attività di divulgazione (a proposito, se avete qualche problema non esitate a contattarmi in albertin@tuta.io per qualsiasi domanda e dritta).

Non vi ho ancora detto che Unstoppable Domains, attraverso questa modalità e limitatamente alle estensioni CRYPTO, offre anche la connessione a un servizio di posta elettronica crypto. Il mio indirizzo, tanto per darvi un’idea di come appare, è il seguente, e può essere utilizzato anche per invio messaggi non basati su blockchain.

filippoalbertin@unstoppable.email

Ma i vantaggi non finiscono qui. All’interno della piattaforma di admin del mio dominio CRYPTO posso anche annotare in un form interno, che poi viene registrato come smart contract nel suddetto wallet ETH, tutti gli indirizzi di destinazione delle criptomonete relative ai miei wallet preferiti (ossia, quelle lunghe e noiose stringhe che devono necessariamente essere copiate e incollate, oppure tradotte in un QR code). In questo modo, se chiedo dei BTC o dei DASH o degli XLM a qualcuno, basta che questo immetta il semplice indirizzo filippoalbertin.crypto e le monete andranno, a seconda della tipologia, a riversarsi nel rispettivo indirizzo. Comodo, no?

Riassumendo, attraverso questa tecnologia possiamo mettere in rete (ovvero in blockchain) siti e servizi che nessuno potrà mai fermare. A voi immaginare tutte le potenzialità…

Vivaldi