Frammenti di Buona Scrittura

Io scrivo molto. Scrivo, però, per cose molto diverse tra loro. Una lista della spesa non è propriamente il manoscritto di un romanzo, esattamente come una pagina di diario non è come un discorso politico. La scrittura, nel mio mondo, è ovunque. Essendo peraltro molto interessato alle canzoni, ma anche alle opere teatrali e alle performance in genere, si capisce come la scrittura abbia per me anche a che fare con la musica. Gli esempi potrebbero essere molti, o troppi.

Ci sono cose che necessariamente devo scrivere sul web, o comunque in forma elettronica, e altre che altrettanto necessariamente (per quanto possa sembrare strano) devo scrivere su carta. Un mini notebook “alla field notes”, con una matita associata ad un buon temperamatite, costituisce per me la dotazione perfetta.

Alcuni esempi di mini notebook. Quello aperto è della MUJI. L’altro della Nomad. Ottimi entrambi.

In questo periodo si esce poco. Le avventure urbane (chiamiamole così) che possono regalarci ispirazioni sono abbastanza rare. Eppure non abbandono mai questa abitudine di segnare la carta con un pezzo di grafite, per annotare idee, abbozzi, concetti da ritrovare o sviluppare altrove.

Ancora su Session Crypto Chat

Qualche tempo fa mi sono occupato di Session, un particolare messenger sia per desktop che per smartphone che funziona senza alcun collegamento con identità personale e numero di telefono, utilizzando strutture tipiche dell’architettura blockchain. In altre parole, Session è una sorta di wallet personale, che al posto delle criptovalute contiene le vostre chat intrattenute con altrettanti utenti del medesimo strumento.

Session presenta dunque le medesime caratteristiche di un comune wallet. All’entrata vi viene data, in forma randomizzata, una chiave privata, costituita da una sequenza di parole segrete da utilizzare in caso di chiusura o smarrimento del wallet fisico, e una chiave pubblica, ovvero una banalissima stringa di lettere e numeri (paritetica al parallelo QR code che l’applicazione può tranquillamente scansionare) che caratterizza il vostro indirizzo da diffondere tra amici e contatti.

Per esempio, se volete comunicare con me attraverso questa applicazione, senza spendere il vostro numero di telefono, dovete semplicemente scaricare l’applicazione dallo store del vostro sistema operativo smartphone, generare in automatico una chiave e una recovery phrase (che annoterete altrove), e ricopiare la mia stringa pubblica nel vostro device (oppure, stessa cosa, scansionare il QR code che trovate di seguito.

Chiave pubblica di Filippo Albertin su Session:

05dceac527d1658b2d000e96935547c926ca49249712299d831130e73f3c24ca02

QR code:

Nuovo Candy Theme per Mio KDE Desktop!

Dopo un fine tuning grafico, ecco il mio nuovo e fiammante desktop.

Vivaldi